Ancora una volta Omar Pezzotta sale sul podio in una gara Master e anche se il metallo non è il più pregiato, la prova è la riconferma dell’invidiabile preparazione di questo atleta, che regala soddisfazioni ogni volta che scende nel quadrato di gara. Iscritto a 73 kg M1/M2/M3 (Omar è M3) con nove atleti ai blocchi di partenza, Pezzotta è il primo atleta a gareggiare, aprendo la poule con il laziale Ennio Tagliavento, che supera grazie ad un wazaari di sode tsurikomi goshi e nelle battute successive marca ippon con un rapido  ko uchi gari. Il secondo match lo vede opposto a Simone Martino della Rappresentativa Piemonte. Martino è atleta esperto, con varie medaglie anche a livello internazionale e si vede da come gestisce tatticamente l’incontro, costringendo Pezzotta ad un’uscita dal tatami che gli costa uno shido dopo 30″ di combattimento. Altro episodio significativo è il colpo allo zigomo sinistro che richiede intervento medico. Il combattimento riparte con Pezzotta e Marino che lavorano sull’impostazione della presa per guadagnare centimetri e sferrare l’attacco vincente. E’ Marino, in questa occasione, il più abile a trovare un varco tra le maglie difensive di Pezzotta e lo porta al suolo con un kata guruma sutemi che viene valutato wazaari. A questo punto, nei 45″ restanti, Omar pressa l’avversario, pareggiando però solo il conto degli shido. Nel girone dei recuperi il primo incontro vede Pezzotta opposto a Sergiu Cojacari, atleta della rappresentativa Emilia Romagna. L’atleta orobico è carico e parte subito all’attacco, con un sasae che costringe al suolo il moldavo e a 30″ di lavoro a terra che però non chiudono l’incontro. Allo scoccare del primo minuto, Cojacari alza e incrocia la presa e attacca in o uchi gari, ma Pezzotta blocca l’attacco e con un perfetto kaeshi marca ippon. La finale per il bronzo con Fabrizio Caprari dura meno di 30″, quando Omar parte con un chirurgico ko uchi gari valutato ippon dal direttore di gara.
La medaglia di bronzo con tre incontri vinti è ancora una volta l’attestato di quanto Omar Pezzotta si faccia trovare sempre pronto, seguendo oltre agli allenamenti specifici nel dojo del Kodokan Judo Bergamo a Gorle e Seriate, anche un’accurata preparazione atletica, organizzata da Simone Maffioletti di PLAY’S Curno.